Archivi del mese: agosto 2006

L’ho vista in ritardo. E sbucata improvvisamente, contrastando violenta con il blu intenso del cielo terso. Istintivamente mi sono chinato, quasi volessi andare sotto il volante. E’ rimasta intrappolata dalla turbolenza dell’aria causata dalla velocita’ della mia auto. Ha cozzato … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

L’estate se ne sta andando. Io lo sento aldila’ della rappresentazione metereologica, forse con ancestrali mutamenti umorali e psicosomatici. L’autunno mi piace molto, chissa’ quante volte l’ho detto, ma mi mette immensa malinconia. L’esplosione cromatica prima del riposo, della morte … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

E’ proprio vero che ci si abitua a tutto. Ci si abitua ad assenze, a presenze, a circostanze, ad evidenze. Tutto sta in come riusciamo a gestire cio’ che in partenza creava disagio, come riusciamo a calare quella negativita’ sul … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Sto tagliando la legna per l’inverno. Dietro casa ne ho un mucchio enorme, tutti i rami che si sono spezzati, tutta quella che mi hanno regalato, gli alberi abbattuti. Uso una grossa sega circolare, senza protezione. E’ un po’ rischioso, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

&quot;Quanto deve odiarmi&quot;.<br /> &quot;Non credo. Sopravvivera’, come sopravviverai tu. La tragedia e’ un aspetto della vita meno raro di quanto a volte si creda&quot;.<br /> Fece un sorrisetto stentato. &quot;Mi fa piacere che le prospettive non siano poi cosi’ … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

<font color=”#ff0000″><strong>DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br /> Oggi a casa, aria lenta, piano piano arranco, galleggiando, deambulando. Stillano i pensieri, fotogramma per fotogramma, ne noto le ritorsioni, le invaginazioni, le controindicazioni, le contraddizioni. Indietro, al mittente, riassemblateli per piacere, e rimandateli, fotogramma … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Continuo a sentirmi come nella melassa, ma non e’ spiacevole. E’ come se tutto, io stesso, fosse rallentato, vischiosamente rallentato. Il tempo….quello no…quello corre sempre senza tentennare. A casa continuo ad essere invaso dai grilli. Mi sa che sara’ un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti