IL MORBO<br />
<br />
Incastrato nella notte<br />
di una religione onirica,<br />
che non perdona il giorno,<br />
non accantona i fatti,<br />
e violentemente scorre istanti<br />
che generano ansie senza paracadute.<br />
<br />
Camminare con i frammenti<br />
dei brutti sogni,<br />
incastrati tra i denti,<br />
appiccicati ai capelli,<br />
e affondati negli occhi<br />
pensieri senza fine.<br />
<br />
Poi la consapevolezza <br />
del pensiero malvagio,<br />
partorito dalla vita altrui,<br />
ma tentacolare anche da te,<br />
perche’ l’aria e’ la stessa<br />
e spesso si respira assieme.<br />
<br />
Pensiero violento,<br />
che ricaccio con forza,<br />
che mi avvelena il sangue,<br />
che le avvelena il sangue.<br />
O forse il pensiero<br />
si nutre del sangue avvelenato.<br />
<br />
Semplicemente desidero un miracolo.<br />
<br />
Andrea 11 Gennaio 2007

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. metallicafisica ha detto:

    si, ma prima pettinati che con tutti i capelli appiccicosi non è che sei un granché, dice Mary

    ps: scherzi a parte, condividiamo molti versi*********

  2. Scic ha detto:

    semplicemente? già, non si chiese poi molto.

  3. mata63 ha detto:

    Fortuna che io i sogni non li ricordo.
    Un bacio, caro Sys.

  4. nonsologeomangio ha detto:

    Ma al superenalotto ci giochi? No perché se no… il miracolo risulta particolarmente difficile! ;))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...