<font color=”#ffff00″><strong>SEMI-DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br />
E’ giugno. Non ci vorra’ ancora molto e la scuola sara’ finita. Le mie ginocchia sbucano sotto la giacchettina blu. Ho il farfallino arancione, ho quasi finito la seconda elementare. Bussano alla porta della classe. Entra il bidello. Ha un viso strano, imbarazzato e triste. &quot;Buongiorno a tutti. Volevo solo dirvi che e’ morto Kennedy….lo hanno assassinato&quot;. Chiude la porta e se ne va. La maestra sembra sconvolta, e mi preoccupa, perche’ io amo quella mia maestra. Ci chiede se sapevamo di chi parlava il bidello, ma di questa parte non mi ricordo piu’ niente. Mi ricordo che veloce, sotto il sole, mi affretto verso casa. Forse la mia mamma non lo sa, forse ho una notizia da darle in anteprima. Arrivo a casa, suono, mi apre. Cinque piani bevuti in un attimo ed entro in casa. Probabilmente non ho la faccia giusta, ma dopotutto non ho neppure otto anni. Sorrido perche’ forse ho da dire qualche cosa che lei non sa. &quot;Mamma…lo sai che hanno assassinato Kennedy ? &quot;. Il sorriso mi muore sulle labbra. Intuisco che lo sa gia’. Alza i suoi occhi neri su di me, e vi scorgo una disperazione, uno strano dolore ed anche un po’ di riprovazione nei miei confronti, &quot;Si…lo so…e non c’e’ niente da ridere&quot;. Chino lo sguardo e mi rendo finalmente conto che e’ successo qualche cosa di molto importante. A posteriori, lo so che puo’ sembrare una sciocchezza, penso all’eta’ di mia madre allora. Aveva 29 anni. Ieri al cinema ho visto &quot;Bobby&quot; di Emilio Estevez, ed e’ stato commovente. La storia dell’ultimo giorno di Robert Kennedy, ma non proprio la sua, ma quella della gente nell’hotel in cui verra’ ucciso. Il film rende magnificamente l’idea della speranza di quella gente, soprattutto degli immigrati, dei piu’ deboli. Io ho la convinzione che il 6 giugno 1968 il mondo, il futuro del mondo, abbia subito una deviazione inimmaginabile. Sono convinto che se Kennedy fosse divenuto presidente e l’avessero lasciato governare, il mondo sarebbe un posto decisamente migliore dove vivere. Utopia ? Illazioni ? Fantascienza ? Puo’ darsi, anche perche’ piu’ passano gli anni e piu’ sono convinto che nel sistema capitalistico non ci sia spazio per gli idealisti, per le persone che antepongono il bene dell’umanita’ al calcolo, al guadagno. Per le persone che non si sono inchinate al potere del dio denaro. Esistono tanti microcosmi, in cui si possono trovare ideali ancora nobili, purezza d’animo. Ma non e’ facile riuscire a fonderli in un cosmo piu’ grande, ma soprattutto piu’ forte. E scusate se posso esservi sembrato retorico….non era mia intenzione.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” alt=”” style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2007/03/robert_kennedy.jpg&#8221; />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a

  1. metallicafisica ha detto:

    Ho visto un lungo documentario sul film , intrecciato a interviste a coloro che lo conoscevano bene…

    Mi piace credere che i marziani esistano, sys… e se così non sarà, pazienza.*******

    bello, questo delirio(semi)

  2. astrifiammante ha detto:

    non sei stato retorico, hai semplicemente detto la verità, e sapere che ancora ci sono persone come te è consolante, non mi sento così sola e forse posso continuare a sperare.
    grazie per il bel delirio, tutt’altro che delirante, un abbraccio e buon week end

  3. Scic ha detto:

    non è un delirio e neanche semi… anzi forse sì..

  4. mata63 ha detto:

    E’ un delirio sensato, questo.
    Bacio M.

  5. Ricconne ha detto:

    dovve sei finitto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...