Ci sono cose che si allontanano sempre piu’, cose in cui ti riconoscevi anni fa ed adesso ti sembrano assolutamente sconosciute. Vedi le radici comuni, ma la parte legnosa ha scelto direzioni assolutamente divergenti. Ma tu non avevi previsto questa divergenza, avevi l’illusione che il tronco sarebbe stato unico, che si sarebbero sempre condivise le crescite, gli anelli di un tronco sempre piu’ imponente. Ti fermi a ragionare. Tu non hai cambiato idea piu’ di tanto. Certo ti sei ammorbidito come e’ normale che sia con gli anni, ma la linfa scorre sempre in quel senso. E’ l’altro tronco che lentamente si e’ modificato, quello che doveva farti da sostegno. Ma allora, se lui si e’ modificato, in realta’ si e’ evoluto e quindi tu sei rimasto colpevolmente fermo, oppure si e’ involuto, ed allora la ragione, o parte di essa, rimane nella tua direzione ? E’ una domanda che apparentemente banale ti tormenta. Scartabelli in un cassetto e ritrovi quella tessera del 1977, sopra una falce e martello ed una scritta: &quot;FGCI&quot;. Ti ricordi come dire figgici potesse sembrare FIGC, federazione italiana gioco calcio, ed a come ti faceva sorridere la cosa. Scartabelli ancora e trovi anche un’altra tessera. Sopra c’e’ PCI. Le tessere con scritto PDS non le troverai, perche’ era gia’ cominciata la divergenza. Sorridi, amaramente sorridi, e malinconicamente pensi che stai guardando con simpatia a Boselli, non perche’ tu possa riconoscervi, ma perche’ lo vedi piu’ a sinistra della nuova entita’. Forse stai sbagliando, e loro fanno la cosa giusta, ma porca miseria, a volte e’ cosi confortante potersi sbagliare.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2007/04/artlib_gallery-23150-b.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. metallicafisica ha detto:

    Tutti i miei amici di allora sono MOLTO più morbidi… (normale? Purtroppo?)***

  2. mata63 ha detto:

    E’ stata la vita stessa ad ammorbidirci. Ma dentro il cuore gli ideali sono intatti, per fortuna…
    Io resto sempre a sinistra del centro. :o)

  3. anonimo ha detto:

    come si cambiaaaa per non morireee 🙂

  4. ezraz ha detto:

    … pensa che l’ultima parola l’avevo lettasbadigliare
    bacibà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...