Ieri sono venuti a guardare la strada. Quella che porta a casa mia, a parte il pezzo di mia pertinenza che porta direttamente alla abitazione, e’ una strada comunale bianca. Fino ad un paio di anni fa la sua manutenzione da parte del comune era scrupolosa e puntuale. Non mi ricordo di buche. Poi e’ cambiato qualche cosa, al punto che l’ultima manutenzione e’ stata fatta circa 18 mesi fa, portando dello stabilizzato terroso. In questo periodo si sono formate parecchie buche, e quando piove la strada si allaga e diventa un mare di fango. Ora e’ un mese che non piove, la strada e’ bianchissima, e le buche si vedono poco pur essendoci e come. Avevamo inoltrato una protesta per la mancata manutenzione e ieri i due figuri sono arrivati. Informatissmi….tanto che affermavano che la strada non fosse comunale ma vicinale, e quindi a nostro carico. Strano, visto che le tasse, tutt’altro che leggere, le paghiamo anche sulla strada. Ma la cosa buffa e’ che affermavano che la strada era in ottime condizioni. Alle nostre rimostranze ribattevano che in comune avevamo delle strade asfaltate in condizioni ben peggiori. Ma che argomentazioni forbite. Insomma due figuri assolutamente improponibili, che se non fermavamo neppure si degnavano di parlare con noi. Adesso penso che acquistero’ un canottino gonfiabile da tenere in macchina…si sa mai… <br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2007/07/f7b34c12b1b1d48f031d6f185eb50e47.jpeg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a

  1. Scic ha detto:

    non erano pippo e ricco quelle due persone?

  2. metallicafisica ha detto:

    Mia sorella ha lo stesso identico problema…. tutto il mondo (Italia?) è un paese…

    e io per arrivare a casa sua devo fare lo slalom gigante per evitare di spaccare il semiasse o le ruote*****

  3. anonimo ha detto:

    L’art. 3 del d.l.lgt. 1.9.1918, n. 1446, convertito nella legge 17 aprile 1925 n. 473 così recita: «Il Comune è tenuto a concorrere nelle spese di manutenzione, sistemazione e ricostruzione delle strade vicinali soggette al pubblico transito, in misura variabile, da un quinto sino alla metà della spesa, secondo la diversa importanza delle strade. Per le vicinali non soggette ad uso pubblico, il concorso del Comune è facoltativo e non può essere concesso soltanto per opere di sistemazione o ricostruzione, in misura non eccedente il quinto della spesa. Il Comune è rappresentato nei consorzi con voto proporzionale alla misura del concorso»

    http://www.vigileamico.it/chiedi_al_vigile/F%20Strade/F092.htm

  4. sysjena ha detto:

    SCIC. Mica difficile…ma vevano le orecchie corte…;-))
    SAB. L’emilia e’ spesso apparenza….
    WHATH. Il fatto e’ che la strada e’ sicuramente comunale…era ironico il mio strano…erano anche disinformati…

  5. metallicafisica ha detto:

    Chi è Emilia?:))))))

  6. sysjena ha detto:

    SAB. Una amica grande di Mary….
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...