Archivi del mese: febbraio 2008

<font color=”#ff0000″><strong>DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br /> Senza scarpe. Non riesco a capire il perche’, ma sono senza scarpe. Il bosco, dolcemente scosceso, si fa ripido, ed un paio di scarpe le devo trovare. Almeno ho i pantaloni, che non capita cosi’ … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Oggi voglio rendere omaggio ad un mio amico, Luca, che ha creato un personaggio che si chiama Minimimmo, che si costruisce piegando del cartoncino sagomato senza colla, e che partecipera’ alla fiera &quot;Mantova Comics&amp;Games&quot;. La cosa straordinaria e’ che lui, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti

Ieri sera cinema. &quot;L’eta’ barbarica&quot; di Denys Arcand, gia’ regista di &quot;Il declino dell’impero americano&quot; e di &quot;Le invasioni barbariche&quot;. Il titolo originale era &quot;L’eta’ delle tenebre&quot;, ma si sa che i nostri distributori sono creativi. Il film mi e’ … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Palpebre pesanti, non tanto per il sonno e nemmeno per il pianto. Il pensiero puo’ appesantire, e gli occhi sono il primo luogo in cui il pensiero si manifesta. Forse se fossimo piu’ attenti agli occhi degli altri eviteremmo molti … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

In ritardo, che oggi e’ il giorno dell’elogio della lentezza, ed allora mi approprio dell’occasione per giustificarmi. Io cammino veloce, molto veloce, e vado veloce in macchina. Anche in bicicletta non riesco ad andare piano. Infatti dopo neanche un chilometro … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

<font color=”#ff0000″><strong>DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br /> Il cocker vicino all’estinzione ? Raro, e’ diventato raro, e mi ricordo quando era quasi impossibile non pestarne una coda, tanti ce n’erano per strada, in ogni prato, in ogni casa. Il cane da caccia … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti

Nebbia, ma nella mente, piu’ fitta della foschia che ammorbidisce la vista, fuori. Caducita’ il pensiero predominante, ma senza tragicita’, semplicemente come dato di fatto. Rileggo queste parole e mi meraviglio di avere lettori, che qui spesso c’e’ un lato … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti