Inspirare. Uno, due, tre, espirare lentamente. Inspirare, espirare. Accompagnare con il movimento delle braccia. Inspirare…braccia su…espirare…braccia giu’….uno, due tre, uffffff; uno, due tre, Pfiuuuuu. Magari saltellare sul posto (no questo poi no !!). Lasciare scorrere i pensieri e dimenticare gli impegni…inspirare…espirare…uff…si…mi sembra che faccia effetto….mi sto rilassando…che’ e’…oh…il telefono…vabbe’….<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2008/05/stress.gif&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    uno,due,tre… riprendi dopo la telefonata……:-)))
    Buon lunedi
    V.

    Ps. Paura della luce?

  2. anonimo ha detto:

    Meglio non chiamarti allora ?!

    Bon appétit !

  3. metallicafisica ha detto:

    sindrome del lunedì?
    Ginnastica falal prima, così arrivi in ufficio e non hai nemmeno la forza di accendere il pc:)****

  4. Scic ha detto:

    sempre sul più bello…

  5. katiaz ha detto:

    Piu’ o meno quello che faccio io ogni quarto d’ora tra un’incombenza e l’altra…

  6. Barba ha detto:

    Ah, Ah, Ah Andrea mi fai venire in mente un’aneddoto di tanti anni fà. Un mio collega; una periodo ed un giornata particolarmente affannosa; scrivania piena di scarftoffie. Se non basta arriva il mega capo seguito da una ragazza appena assunta. “Claudio, le affianco la signorina, mi raccomando le insegni il lavoro”. Claudio sbircia la ragazza e appena il capo se ne è andato gli fà: “Vedi Caraaaa…. tra un pò mi metto una scopa nel c… e pulisco anche il pavimento; questo è il posto giusto per ammalarsi di stress, comunque visto che non avevo altro da fare ora ti insegno. Questa carta ti serve e la metti qui….questa non serve a un c…o e la butti nel castino. Questa ti serve e la metti qui…. questa non ti serve a un c… e la butti nel cestino” Poi, all’improvviso, si alza con un fascio di caste in mano e dice: “e siccome mi sono rotto i maroni va tutto qui.. ” e in men che non si dica è finito tutto nel cestino tra le risa dei presenti. Era letteralmente scoppiato.

  7. ezraz ha detto:

    inizio traumatico!
    bacibà

  8. TheSupergirl ha detto:

    La nostra prof ci faceva sempre esercizi di yoga a lezione…. provaci… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...