A volte il semplice vivere e’ difficile. E’ un periodo che mi sento terribilmente inadeguato, in cui maledico i miei limiti ed il modo in cui sono fatto, o meglio, maledico il modo in cui mi sono fatto. Sapevo di avere molti limiti, ma non sapevo di subire cosi’ pesantemente le situazioni. O piu’ probabilmente lo sapevo, e sono disorientato dalla mancanza di risorse per porvi rimedio. Il principale imputato e’ la mia mente, meraviglioso e maledetto organo, mai ferma, mai incosciente, con quella sua terribile mania di analizzare tutto e di creare scenari futuri. Bravissima a creare gli improbabili, terribile nel disegnare quelli probabilmente reali. Gli lascerei volentieri il sogno, per interdirle la coscienza. Per questo piccoli attimi di oblio sono cosi’ necessari.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2008/06/818oubli.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    Il faudrait pouvoir calmer son imagination, car à trop vouloir penser on pourrait en perdre la raison.
    Journée douce

  2. metallicafisica ha detto:

    cerco di scollegarmi almeno un’ora al giorno, dalla mia mente demente… altrimeni non ce la farei… Il problema è che quando mi scolllego è anche peggio…

    ps: però dai, certi scenari sono anche piacevoli!:)***

  3. Scic ha detto:

    prestami la tua mente. 😉

  4. Barba ha detto:

    Ah la mente. Quale prezioso e terribile strumento. Io vivo spesso una contraddizione. Sono e mi reputo uno con il pensiero positivo. Ma non sempre. Quando c’è qualche cosa di nuovo o di imprevisto la mente si mette in fibrillazione e và alla ricerca di tutti gli aspetti catastrificamente improbabili. Così, solo per essere preparato in caso di sfiga. Poi, appena è il momento di saltare sul groppone dell’orso l’ansia sparisce, quasi per incanto. Ormai sei in ballo, devi ballare e se la situazione non è delle più favorevoli è meglio avere la mente aperta per individuare le soluzioni positive. Così non hai più tempo per l’onanismo mentale e la mente trasmette impulsi quasi per riflesso condizionato.

  5. anairda ha detto:

    c’è un momento nella vita in cui avremmo preferito esser nati deficienti…si capisce meno si soffre meno..
    consolati: qualche decina d’anni ancora e mr. alzheimer porrà rimedio al disagio!

  6. sysjena ha detto:

    MARYC. Maledetta fantasia…;-))
    SAB. Pero’ il nero infetta anche il piacevole…
    SCIC. Non penso sarebbe un buon affare….per te…intendo….meglio senza…;-)))
    BARBA. Anche io quando ballo sono a posto….sono gli approcci e l’idea del futuro che mi uccide…:-))
    RICCONNE. Occhio alle carote esplosive allora…
    PRINCESS. Solo qualche bisticcio con la vita….:-)
    ADRI. Tu si che mi tiri su !!! ;-))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...