<strong class=”spip”>Notte di pioggia</strong><br />
<br />
Il giorno &egrave; andato. Il cielo &egrave; affogato.<br />
Qua e l&agrave; mozziconi di luce sminuzzata,<br />
Perle false, scoprono un po&rsquo; di strada,<br />
Qualche ammasso di case.<br />
<br />
Il resto &egrave; tutto marcio e divorato<br />
Da nebbia nera che si abbatte<br />
Come un muro, fradicia. E la pioggia premendo<br />
&Egrave; maceria che si sgretola &ndash; pi&ugrave; fitta &ndash; pi&ugrave; grigia &ndash;<br />
<br />
Quasi che tutto quel buio infetto<br />
Ad ogni istante stesse per crollare.<br />
Strana pianta sommersa,<br />
Vedi un&rsquo;auto luccicare gi&ugrave; nel fango.<br />
<br />
Le puttane pi&ugrave; vecchie escono strisciando<br />
Da umide ombre &ndash; rospi intisichiti.<br />
L&agrave; ne sguscia una. Laggi&ugrave; un&rsquo;ombra viene pugnalata.<br />
L&rsquo;acquazzone finir&agrave; per sterminare tutto&hellip;<br />
<br />
Ma tu questa desolazione l&rsquo;attraversi.<br />
L&rsquo;abito ti pesa. Hai le scarpe zuppe. <br />
Il tuo occhio &egrave; pazzo di avidit&agrave; e di grida.<br />
&Egrave; questo che ti incalza &ndash; e non trovi pace:<br />
<br />
Forse tra fiamme oscure apparir&agrave;<br />
Il demonio in forma di maiale.<br />
Forse accadr&agrave; qualcosa<br />
Di orrendamente idiota, brutale, infame.<br />
<br />
Alfred Lichtenstein<br />
<br />
E’ una poesia forte, ma io la trovo intensamente e terribilmente bella. Chissa’ perche’ vengo spesso folgorato da poeti che hanno avuto una vita breve, e questo prima che io lo sappia. Antonia Pozzi, Sylvia Plath, F.G.Lorca, Pavese, ed ora anche lui. E’ come se cogliessi la disperazione di una premonizione, ed il cogliere riempisse l’animo di sensazioni dolcemente amare, permettetemi l’ossimoro. Lichtenstein e’ una delle prime vittime sul fronte della prima querra mondiale. Aveva 25 anni.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2008/08/arton1296-121×200.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    Ce n’est pas normal qu’un de tes post reste sans commentaire….
    même si ce sont les vacances !
    3 jours heureux, que du bonheur !
    3 x 124 pensées

  2. anonimo ha detto:

    Mi piacciono le poesie” sporche”, “folli”, piovoso. (senza nebbia, però!)*
    Sab

  3. sysjena ha detto:

    MARYC. Merci…ma la stagione e’ rarefatta 🙂
    SAB. Gia’…lui e’ molto “sporco”…:-))

  4. timeline ha detto:

    ..è che la sensibilità di alcuni poeti è come un mantello caldo per chi sa accogliere il senso…

    grazie per questa poesia che non conoscevo

    Blue

  5. sysjena ha detto:

    BLUE. I suoi testi sono grotteschi, pieni di ironia, ma le sue poesie sono grigie e cupe, ma terribilmente vive…:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...