Uno sbadiglio piu’ intenso del solito, ed il torpore sembra impossessarsi nuovamente del mio corpo. Un altro sbadiglio, forse nervoso, e gli occhi si riempiono di lacrime, non di tristezza, ma di lussuriosa pigrizia. Rimango immobile, gli occhi che si asciugano lentamente, sbarrati, a cercare non si sa cosa, come se fissando lo sguardo potessi trovare qualche risposta. E quel calore pigro che mi aveva avvolto poco fa e’ gia’ nostalgia, mentre devo scuotere mente e corpo per affrontare il giorno, che fino a sera non sara’ mio.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2008/11/yawnng.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. Barba ha detto:

    non è che invece di uno sbadiglio è un grido di dolore perchè gli stanno stritolando le parti basse?
    Il linguaggio del corpo qualche volta lascia adito a dubbi
    :-))))

  2. Scic ha detto:

    lo sbadiglio è un nostro fedelissimo amico.

  3. sysjena ha detto:

    BARBA. E’ uno sbadiglio feroce…;-)))
    SCIC. Gia’…e’ confortante….;-)

  4. TheSupergirl ha detto:

    Di lunedì è sempre difficile tirarsi su e svegliarsi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...