Archivi del mese: dicembre 2008

Il transito. Certo che entrare nel 2009….guardo quel numero e non riesco a non ricordare me bambino, quando fantasticando sul futuro, mi pensavo quasi ventenne ai giochi olimpici di Mosca, nel 1980. E gia’ quel piccolo viaggio in avanti mi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

<p>Niente di che….che tra tremori e nebbie questa vigilia sembra qui irreale…il freddo intenso….il pensiero parcheggiato….la penombra respirata…e le dita che difficoltose battono su una tastiera che spesso sembra fare le bizze…o sono le dita che non rispondono appieno, come … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti

Attendo, e mi rendo conto che e’ l’attesa che mi sostiene, che regala il senso del mio affaccendarmi. E mi meraviglio di attaccarmi ad una tale oggettiva miseria. L’idea di essere padrone di me stesso, in fondo e’ una sorta … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

<font color=”#ff0000″><strong>DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br /> Assurdamente bloccato, cambio direzione e formalizzo gradatamente humour, inaspettatamente levitando minaccioso nell’ ozioso paradiso querulo, razionalizzato senza tenere un volonteroso zelo.<br /> <br /> <img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2008/12/alfabeto.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Oggi sentivo una canzone, che si intitola &quot;Best&quot;, cantata dall’ex voce dei Modena City Ramblers, Cisco. Come pochi di voi sapranno, George Best era un calciatore inglese, se non erro pallone d’oro nel 1968, e che in una certa maniera … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Sono come il tempo, piovoso e stizzito, grigio e sferzante, come il vento orientale che spazza la pianura. Si fa fatica, io faccio fatica, a restare in silenzio. Ed allora il mio lato peggiore, quello polemico, esce cavalcando quella che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

<p><strong><font color=”#ff0000″>DELIRIO DEL VENERDI<br /> </font></strong>Il grigio sbriciolato da ombrelli multicolori, mentre l’aria si riempie di rumore, di canti, di fischietti, tanto che la pioggia diviene apparentemente silenziosa.C’e’ una sorta di buon umore che scivola tra la gente, come un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti