E’ un periodo che il ritrovarmi improvvisamente senza nulla da fare, seppure per un attimo, dopo aver corso sempre per rincorrere i compiti, mi sconvolge. Mi sono disabituato a gestire le mie pause, i ritagli di tempo che abbiamo quasi tutti, al punto che anche lo scrivere mi risulta decisamente piu’ difficoltoso del solito. Il pensiero si affaccia sull’orlo del visibile, ma come intimidito si ritrae, e subito dopo si riaffaccia, al punto che ne afferri solo dei frammenti, ed il flusso diventa un balbettio. In questi giorni mi sono abituato ai ritmi forsennati, il che ha convalidato ulteriormente la mia tesi, ovvero che l’essere umano si puo’ abituare quasi a tutto, e cio’ che ci sembrava insopportabile nel momento del suo svelarsi, con l’abitudine smussa angoli e rompe spine, diventando decisamente piu’ accettabile. E cio’ che ci era apparentemente necessario, non praticandolo, perde quella essenzialita’ al punto da esserne spiazzati nel momento in cui si ripresenta praticabile. Insomma….noi umani siamo di pongo.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2008/12/plastilina.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

11 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    Umano di pongo sarà lei, ecco!****

  2. anonimo ha detto:

    [qui taccio…le parole in questo periodo sono scomparse…]

    Blue

  3. NYBRAS ha detto:

    “Il pensiero si affaccia sull’orlo del visibile, ma come intimidito si ritrae, e subito dopo si riaffaccia, al punto che ne afferri solo dei frammenti, ed il flusso diventa un balbettio.”
    Mi fa innervosire, ma è un concetto che mi appare chiaro come se lo avessi scritto io! 😦
    Come tutta la parte successiva, del resto: mi calza a pennello (e non depone a tuo favore, credo!).

    PS: Il pongo, caro Sysjena, “ce l’abbiamo nelle mutande”, come diceva una mia amica, commentando la maniacale abitudine di molti uomini a toccarsi le parti pubiche continuamente… :/ Almeno quanto le donne si toccano i capelli o il seno, dico io.

  4. Yoga ha detto:

    Oggi è mercoledì … Cos’è hai anticipato il delirio del venerdì di due giorni?Baci caro amico. Syl

  5. qualquna ha detto:

    avvolte ritrovarsi senza far nulla è piu’ faticoso, quanto a lavorare sodo:-)
    un caro saluto
    e una vitale serata!!!!!

  6. Scic ha detto:

    temo che tu abbia ragione. temo temo.

  7. sysjena ha detto:

    SAB. Uhhh…che permalosa….:-)***
    BLUE. Neanche di quelle timide..?? ;-))
    NYB. Perche’ non depone a mio favore ? Io non penso che il nostro pensiero sia cosi lontano…forse e’ lontano il modo in cui ce ne facciamo influenzare…la nostra maniera di metabolizzare…e non e’ assolutamente detto che la mia sia migliore….:-)))))))))))))))))))))
    SYL. No…e’ che mi sono sentito per un attimo completamente perso…:-))
    QUALQUNA. Vorrei tanto lavorare “per me”…il che non include automaticamente anche il guadagno…;-))
    SCIC. Io le butto li’….:-)))

  8. metallicafisica ha detto:

    ehheheh.. e dire che amo il pongo!****

  9. katiaz ha detto:

    Ciao sys…io credo che l’essere di pongo a volte é l’unica nostra salvezza.
    Bacio
    Katia

  10. anonimo ha detto:

    …no, Andrea..nemmeno quelle 😦

    Blue

  11. TheSupergirl ha detto:

    ci si trova sempre in una specie di attesa… si cerca di stringere i denti. di resistere… non vedo l’ora che arrivino le ferie… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...