<font color=”#ff0000″><strong>DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br />
<em>(la traduzione nei commenti)</em><br />
L’e’ stran cam’metta a scriver en dialet arsan. A so mia com ascreven al paroli, con toti sti arvoliameint,ca sembra quesi na specie et frances. A li capira’ nisun col ca screv, a pert le pramsane, anche se al pramsan le’ un po divers. Lor al sarabighi a li ciamen sinseli, e an so se gan i’arsenteli ed i portugai. Che a esser sincer, me sun un importe’, che quand sun arrive a Res, am tuliven tot in gir perche’ a sembreva gniu’ fora da una commedia ed Guldon, cun al me assent ed Vrouna. Ed a Vrouna am ciameven al Ross, ed ades ca stag a Cures a pensaran tot ca sun un elber ed Nadel, senza raisi, con du bucini coloredi attac ai ram, e du luseini ca fan peina. Magari&nbsp; asn’acors nisun che sun mia nustran, perche’ a perl bein al dialet, mei che d’indigen. Ma l’e’ vera, a sun seinsa raisi, a sun un strapiante’, ma va po bein l’istess. Acse’ a cgnoss du dialet, menga bali. <br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2009/02/139988758_d4063b4237.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a

  1. sysjena ha detto:

    E’ strano che mi metta a scrivere in dialetto reggiano. Non so come si scrivono le perole, con tutti questi aggrovigliamenti, che sembra quasi una specie di francese. Non lo capira’ nessuno quello che scrivo, a parte le parmiggiane, anche se il parmiggiano e’ un po diverso. Loro le zanzare (sarabighe) le chiamano “sinseli”, e non so se hanno le lucertole (arsenteli) e le arance (portugai). Che ad essere sinceri, io sono un importato, che quando sono arrivato a Reggio, mi prendevano in giro perche’ sembravo venuto fuori da una commedia di Goldoni, con il mio accento di Verona. Ed a Verona mi chiamavano “il russo”, ed adesso che sto a Correggio penseranno tutti che sono un albero di Natale, senza radici, con due palline colorate appese ai rami, e due lucine che fanno pena. Magari non si accorge nessuno che non sono “nostrano”, perche’ parlo bene il dialetto, meglio dei locali. Ma e’ vero, son senza radici, sono strapiantato, ma va bene lo stesso. Cosi’ conosco due dialetti, mica balle.

  2. anonimo ha detto:

    Basetti Andrea !

  3. timeline ha detto:

    🙂

    buonfinesettimana

    Blue

  4. Scic ha detto:

    un delirio criptato. il russo di correggio con accento veronese. il veronese russo che parla in dialetto reggiano. troppo difficile (mica vero). 🙂

  5. sysjena ha detto:

    MARYC, Basi a ‘ti…..;-))))
    BLUE. Buona settimana…;-)))
    SCIC.Sono un apolide…sigh…;-)))

  6. ioEilidh ha detto:

    Il senso lo avevo capito, con un pò di fatica…
    Il romano è più comprensibile, dai, anche se a volte un tantino greve.
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...