Mi approccio quasi costringendomi a scrivere qualche cosa, per mantenere evidenti i segni vitali di questo blog. Mi hanno preso e gettato in facebook, con le migliori intenzioni, ma non riesco a farlo mio, mi sento una sorta di ciste in quel mondo, e mi chiedo se la mia diversita’, che li’ si manifesta evidente, sia un bene o sia un male. Faccio ancora una volta l’esempio della spiaggia. Quando arrivo in una spiaggia libera, mi meravigliano gli assembramenti di gente contrapposti ad ampie superfici quasi completamente deserte. E non ho dubbi nel scegliere quest’ultime per la mia permanenza sulla spiaggia. Probabilmente la socializzazione porta la gente a raggrupparsi quasi gomito a gomito, socializzazione mescolata ad una sorta di condivisione, ma anche a forme di voyeurismo e di esibizionismo. E Facebook mi sembra una spiaggia sovraffollata, in cui il tempo lo si occupa a mostrare e guardare, attorno a noi, ma non oltre noi. Sempre disposto a cambiare opinione, perche’ questa e’ piu’ una sensazione, ma non nego di trovarmi a disagio, perche’ come nella spiaggia sovraffollata, e’ difficile atteggiarsi in maniera naturalamente disinteressata. Si potrebbe obiettare che anche il blog tende a socializzare, ma qui, a dire il vero, non siamo in tanti, ci conosciamo, e le distanze diminuiscono solo quando condividiamo un’idea, od un punto di vista, od un pensiero. Siamo tutti su una spiaggia, ma non gomito a gomito, e malgrado questo, quando ci guardiamo, ci sorridiamo per salutarci.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2009/03/739808.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. Scic ha detto:

    sono su FB e sono fuori luogo.

  2. sysjena ha detto:

    SCIC. Quoque tu…?? ;-)))

  3. anonimo ha detto:

    Non sono su Fb e non mi attira esserci.
    Mia figlia maggiore mi ha spiegato come funziona e non mi ci ritrovo.
    IL blog penso sia ancora una spiaggia dove potersi fermare, anche in silenzio si respira meglio 🙂

    Blue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...