<font color=”#ff0000″><strong>DELIRIO DEL VENERDI</strong></font><br />
Musica elettronica, particelle cariche che si muovono, generazioni di suoni assolutamente artificiali e per questo non meno suggestivi, la contrapposizione di un clavicembalo ad una tastiera elettronica, lo stupore di un viaggio nel tempo al contrario portandosi una tastiera con le pile. Un salotto francese del ‘700, le parrucche, i belletti, le calzamaglie, c’e’ anche Voltaire, e la musica della tastiera, assolutamente sorprendente. Gli occhi che si sgranano, la gente che si segna, chi tira in ballo il demonio, chi sguaina la spada, chi chiama le guardie. Ed io, nella mia completa incapacita’ musicale, che estraggo suoni siderali assolutamente inconcepibile per il tempo. Mi hanno catturato. Solo quelli a cui non difetta l’intelletto hanno perorato la mia causa, attribuendo le mie demoniache esternazioni allo strumento diabolico, e non al potere oscuro della mia mente. Per altri sono figlio di Satana, e da tre giorni provano ad estrarre il male dal mio corpo con mezzi che loro si, sono diabolici e che niente hanno a che fare con la pieta’ cristiana. Ma lo fanno in nome di Lui, e questo basta a giustificarli. Hanno deciso per la pira ardente, un rigurgito di passato di qualche inquisitore portoghese sopravvissuto alla restaurazione illuminista. Voltaire mi e’ venuto a trovare, ed ha manifestato la sua impotenza davanti alla rabbia di chi non comprende, e non vuole comprendere. E’ una piccola solidarieta’ che non avra’ potere estinguente sulle lingue di fuoco che tra non molte ore consumeranno la mia carne. La tastiera non suona piu’, cosi’ mi ha detto Voltaire, che le pile le avevo nella bisaccia che hanno gia’ bruciato (inquisitori ed inquinatori).<br />
Il portoghese ha detto che quello e’ il segno della mia malvagita’. Non penso che i libri di storia parleranno di me. Le cose che non si comprendono solitamente si nascondono sotto terra. Il bello e’ che non ricordo il nome del deficiente che mi ha regalato la tastiera.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”http://whateveruwant.com.au/LImage.aspx?i=916&amp;t=1&#8243; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. ezraz ha detto:

    dì la verità, ieri sera ti sei addormentato ascoltando A Saucerful Of Secrets….
    bacibà

  2. Scic ha detto:

    dove il futuro?

  3. sysjena ha detto:

    EZRAZ. Ce l’ho in vinile, e non ho piu’ il piatto….sigh…;-)))
    SCIC. dici che puo’ importarcene…? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...