REQUIEM<br />
<br />
Le note si inseguono,<br />
quasi in singolar tenzone,<br />
come per tentare di soverchiare.<br />
Ed il flauto soccombe al violino,<br />
mentre il piano sovrasta ogni suono.<br />
In questa babele di note,<br />
il cadere di una foglia<br />
sembra glorificato da un attimo di melodia,<br />
quasi che d’improvviso<br />
gli strumenti avessero trovato<br />
la comunanza di note in un requiem.<br />
Poi la foglia si posa,<br />
e l’anarchia degli strumenti<br />
riemerge in strana dissonanza,<br />
come un carnevale folle,<br />
per dimenticarsi della morte.<br />
<br />
Fino alla prossima foglia.<br />
<br />
19/10/2009<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2009/12/fallingleaf.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” /><br />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. Melina2811 ha detto:

    molto bella…. ciao e buone feste da Maria

  2. qualquna ha detto:

    a…"Fino alla prossima foglia".. ti auguro un felice, sereno Natale,
    insieme con i tui piu’ cari!

  3. Barba ha detto:

    molto bella. Un abbraccio!

  4. anonimo ha detto:

    da trattenere
    fino all’ultima nota
    nel silenzio dell’anima

    [bellissima]

    un bacio

    Blue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...