Ieri la sala dove proiettavano il film della rassegna era quasi piena. Un po’ strano, ma nelle altre due sale stavano proiettando Avatar e &quot;Baciami ancora&quot; di Muccino. Abbiamo supposto che molti non abbiano trovato posto nelle altre sale ed invece di rinunciare siano scivolati verso il film della rassegna. Anche perche’ del film che ho visto, non avevo mai sentito parlare. &quot;Il viaggio di Jeanne&quot;, ma dal titolo originale &quot;Les grandes personnes&quot; (che mania assurda quella italiana di cambiare titolo ai film), e’ una coproduzione franco-svedese, e la vicenda si svolge in un isola svedese, in agosto, un agosto logicamente molto diverso dal nostro. Un film piacevole, senza eccessive pretese, tutt’altro che banale, di quelli che quando esci stai bene. Ma ancora una volta sono affascinato dal tenore di vita dei popoli nordici, affascinato ed attratto, da quel prendere comunque le cose con calma, assegnando molta piu’ importanza alla propria vita, anche eventualmente sacrificando il lavoro. Non e’ la prima volta che avverto questa sensazione, guardando film che si svolgono in scandinavia. Noi qui abbiamo gli ipermercati ed i centri commerciali che aprono la domenica. La’ i negozi chiudono alle 17.30, e quasi sempre sabato pomeriggio e domenica sono giustamente chiusi. Non nego che la mia attrazione e’ determinata da una sorta di affinita’ elettiva.<br />
<br />
<a href=”http://filmup.leonardo.it/posters/loc/500/ilviaggiodijeanne.jpg&#8221; target=”_blank”><img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2010/02/ilviaggiodijeanne.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” /></a><br />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cinema. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    Mania assurda? La maggior parte dei titoli cambiati non ha niente a che vedere con il titolo originale, e la maggior parte delle volte la traduzione uccide il film.
    Basti pensare a "the eternal sunshine of the spotless mind" , film meraviglioso il cui titolo è preso da un verso dell’opera Eloisa to Abelard  del poeta inglese Alexander Pope .
    Ebbene il titolo in italiano é "se mi lasci ti cancello".  ASSASINI!

    Un Bacio Andrea…

    Katiaz

  2. Scic ha detto:

     mmh.. interessante. faccio una ricerchina. 

  3. ioEilidh ha detto:

    Non è che stai facendo un pensierino per l’espatrio? 
    Ricorda che al nord la neve da spalare è di  più …
    Buona serata

  4. sysjena ha detto:

    KATIAZ….Ma ciao Katya!!!!! …ancora distante l’India ? Bacio a te !!! :-)))***
    SCIC. Niente di che ma meno di un ora e mezzo di apparente spensieratezza….:-)))
    ioEilidh. Sicuramente se espatrio vado a sud….;-))))))**** Buona giornata….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...