Stamattina Miki doveva andare a scuola in scooter, ma non era una decisione apodittica, ed e’ bastato un &quot;ah…non mi porti tu ? &quot; ad innescare un pensiero circolare nella mia mente. Malgrado avessi risposto &quot;No, vai in scooter, non c’e’ cosi’ freddo&quot;, ho cominciato a ragionare in maniera assurda su conseguenze nefaste determinate dalla, in fondo mia, decisione. Il pensiero malvagio ha continuato a rodere, al punto che mi sono affacciato nella sua stanza comunicandogli che lo avrei portato io a scuola. E’ un periodo cosi’, in cui attribuisco importanza eccessiva ad ogni mia azione, come se l’idea di un futuro immaginario del mio microcosmo fosse mia completa responsabilita’. Sara’ che recentemente ho sentito che Ritchie Valens, l’autore de &quot;La bamba&quot; si era giocato la vita a testa o croce, ed avendo vinto era salito sull’areo che dopo pochi chilometri dalla partenza era precipitato. Insieme a lui Buddy Holly e Big Bopper. Quel giorno, il 3 febbraio 1959, e’ diventato famoso come &quot;The day the music died&quot;, &quot;il giorno in cui la musica e’ morta&quot;.<br />
<br />
<img align=”cssCenter” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2010/02/valens-ritchie-901-l.jpg&#8221; style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” alt=”” /><br />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    Quanto pessimismo, ti ha chiesto solo un passaggio….
     Un sorriso cucciolotta

  2. Scic ha detto:

     be’ ti dirò che ogni tanto mi sono capitati "periodi" come il tuo. passeranno anche quelli.  

  3. ioEilidh ha detto:

    Sono momenti che capita di avere, passeranno…io sono un poco fatalista, quello che deve accadere accade comunque.
    Un bacio.

  4. sysjena ha detto:

    E. …erano le iprobabili conseguenze se non lo avessi fatto a tormentare la mia decisione iniziale….e poi non sono pessimista…come tutti quelli che si ostinano a vivere (…scherzo….) :-)*
    SCIC. E’ l’idea che le scelte apparentemente banali possano spesso decidere il mio destino a crearmi disagio….:-)
    ioEilidh. Anche io sono vagamente fatalista, ma a volte si puo’ tentare di indirizzare il destino, altrimenti mi sentirei sempre un fuscello in balia degli eventi….un bacio a te….:-)*

  5. Albamarina ha detto:

    Sapessi come capisco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...