Basta poco per essere prevaricati. Il mondo del lavoro e' fatto per gerarchie, e l'ipotesi del confronto costruttivo spesso e' solo un'elegante forma retorica. Alla fine, quando gli argomenti mancano, il confronto finisce ed arriva il dictat. Se si e' in alto lo si impone, se si e' in basso lo si subisce. L'imposizione e' un'enorme prova di debolezza. Una volta un grande capo, di fronte ad un'obiezione disse a me ed un mio collega &quot;ubi maior, minor cessat&quot;. Era dalla parte del torto, ma esercit&ograve; il suo potere gerarchico per imporre la sua volont&agrave;. E purtroppo, nel mondo del lavoro, anche se simili decisioni imposte si dimostrano fallimentari, difficilmente c'e' chi ne paga le conseguenze, in alto.<br /><br /><img alt=”” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2010/09/210px-emblem-scales-svg.png&#8221; style=”width: 210px; height: 210px; margin: 0pt auto 10px; display: block; text-align: center;” /><br />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. Barba ha detto:

    Caro Andrea, ti giro parte di un commento che ha lasciato un amico in un commento ad un mio post: ...chi sa fa…. chi non sa dirige…… chi non sa dirigere comanda. A mio avviso il capo più intelligente è quello che cerca di sfruttare le potenzialità dei suoi collaboratori (uso di proposito il termine collaboratori e non "subalterni"). urtroppo quando il Signora ha distribuito l'intelligenza c'era solo uno sparuto gruppetto di persone e non tutti erano capi. In quanto alle conseguenze dei fallimenti le cose stanno più o meno così: se le cose vanno bene è merito del capo, se vanno male sono tue. Una cosa come questa è stata il casus belli che mi ha fatto decidere di andare in pensione e ancor oggi non me ne pento. Un'amara consolazione è pensare che si lavora per vivere e non si vive per lavorare. Quindi bisogna trarne le dovute conseguenze.

  2. Barba ha detto:

    P.S.  scusa gli errori di digitazione.

  3. ioEilidh ha detto:

    Questa volta faccio il bastian contrario… ma parlo di mie esperienzepersonali: per molto tempo sono stata a capo di una equipe operativaed ho cercato di creare uno spirito collaborativo, più che gerarchico,dove ognuno aveva i suoi compiti , le sue responsabilità e la sua libertà d'azione in questo contesto…bene, il più delle volte non funzionava, perchèera molto più facile ubbidire e lasciare agli altri le responsabilità, in altre parole serviva il "capo" che facesse da cuscinetto e da parafulmine all'occorrenza.Siamo forse un popolo incapace di gestirsi , come sembra avvenire anche in altri livelli (vedi la politica)?Un abbraccio

  4. Scic ha detto:

    l'immagine dice tutto.

  5. sysjena ha detto:

    BARBA. Oramai stanno facendoti pesare il lavoro come fosse un privilegio, e per questo possono imporre qualsiasi cosa….guarda cosa ha fatto federmeccanica….ha disdettato il contratto nazionale…..siamo alla frutta…ioEilidh. Io ho una autentica idiosincrasia nei confronti dell'autorita' imposta, mentre sopporto le autorita' che mi cerco, lo so, sono difficile…:-))***SCIC. E' la prevaricazione che irrita…:-)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...