Giorni che fuggono e foglie che cominciano a cadere. Ho spesso l'impressione che il mio tempo sia fuori controllo, che mi scorra accanto come una cosa a me esterna, le cui interazioni sono esclusivamente di ordine. La convenzione dell'inizio e della fine di una attivit&agrave;, e poco altro. Poi la sensazione di non aver fatto parte di quello scorrere, come quando ci si addormenta la sera e ci si sveglia alla mattina, in un sonno senza pause. Come nel sonno che ci lascia qualche vaga traccia onirica, cosi' nel giorno mi rimane qualche vaga traccia di aver fatto. Ed intanto continuo ad invecchiare, perche' i cambiamenti nell'aspetto diventano via via piu' evidenti, e non solo in me stesso. Cos&igrave; capita di vedere gli effetti del tempo nel cambiamento delle persone, quasi come se ci si risvegliasse e ci si chiedesse : &quot;ma davvero &egrave; passato tutto questo tempo ? &quot;.<br /><br /><img alt=”” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2010/09/georgia-o-keeffe-autumn-leaves-7418.jpg&#8221; style=”width: 312px; height: 400px; margin: 0pt auto 10px; display: block; text-align: center;” /><br />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a

  1. invivibile ha detto:

    il mio cespuglio bianco cresce sereno,eppure è bianco, il riuscire a cogliere l'attimo è una triste gioia,riassumere periodi con un colpo di bacchetta di consapevolezza fa si che il tempo,il nostro tempo,ci dia l'illusione di non passare mai,che è poi la realtà….il tempo è un'invenzione dell'uomo,è il riassunto delle puntate precedenti,che vissute non hanno tempo luogo spazio identità,se non dopo catalogate…:-)

  2. Morfea77 ha detto:

    penso che a volte il tempo non s deve percepre…ma viverlo fin quando si può

  3. ipsediggy ha detto:

    il tempo noi, ingenui esseri umani, crediamo di controllarlo.. invece lui continua imperterrito ed implacabile a scorrere. e ci fotte.non ce n'è: vince lui.

  4. Barba ha detto:

    L'elasticità del tempo è sempre una cosa che, in fondo, affascina. Periodi lunghissimi che paiono trascorsi in un baleno e periodi brevi che sembrano interminabili. E il tutto è frutto di noi stessi. Delle nostre aspettative, dei desideri più o meno intensi, dei ricordi più o meno belli.

  5. Scic ha detto:

    il controllo del tempo. il mio sogno.

  6. biondograno ha detto:

    ..del tempo siamo figli caro and…volenti o nolenti..farcene tribolazione serve a poco..farcene carico ancora meno…ma del tempo possiamo esser amici, nel suono lieve della nostra memoria…abbraccioni tanti..m.

  7. SemifreddoalCaffe ha detto:

    me lo chiedo spesso… quanto tempo è passato? così tanto?mi sembra di star sempre ferma… e tutto intorno a me si muove…o forse è il contrario… mah!

  8. ioEilidh ha detto:

    La vita passa e non s'arresta un'ora...diceva Petrarca.Sono d'accordo con Barba, dipende da noi, dalle nostre aspettativeil modo di percepirlo, siamo delle strane creature, non credi?Un abbraccio

  9. mezzastrega ha detto:

    bisogna vivere i momenti senza pensare al tempo…Un mio amico dice spesso che vorrebbe poter buttare gli orologi ed io sono spesso d'accordo… Sintonizzarsi sulla presenza di luce, sulle stagioni… ma non è detto che ne saremmo capaci….

  10. sysjena ha detto:

    INVI. Se noi volessimo raccontare a qualche d'uno il nostro passato, anche ad essere prolissi quanto potremmo metterci ? Una settimana ininterrotta ? Vogliamo esagerare e diciamo un mese ? E tutto il resto dove e' andato a finire ? :-))))MORFEA77. per viverlo bisognerebbe essere indipendenti dalla società…forse un eremita lo vive, a modo suo magari…:-)))*IPSE. ….condivido….purtroppo…:-))BARBA. E' che poi, quando li guardi a posteriori, hai l'impressione che se ne siano andati tutti alla stessa velocità…quella della luce….almeno a me accade questo….:-)SCIC. Rallentare, soprattutto rallentarlo…..:-)))MONIC. Secondo me il tempo e' esterno a noi, chissa' se esiste veramente, forse no, ed e' un modo umano di cercare di capire cio' che e' incomprensibile…. :-)**CASSANDRA. E' che volenti o nolenti siamo trasportati….e ne risentiamo…:-))*ioEilidh. Petrarca era veramente un grande, secondo me, un precursore…:-)))1/2STRE. E' che al tempo non ci si pensa…se non quando ci si accorge di averlo sprecato…e non sempre per colpa nostra….:-))*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...