<strong><span style=”color: rgb(255, 0, 0);”>DELIRIO DEL VENERDI</span></strong><br />
E' che mi capita di ritrovare dopo tanto tempo quel piccolo cilindretto metallico, lungo due centimetri, che si svita e si separa in due parti, ancora perfetto dopo tanti anni, che sembra nuovo. E dentro un minuscolo foglietto arrotolato, che svolgo sapendo cosa vi &egrave; scritto, ma con il bisogno di rileggerlo. Non ha importanza il contenuto; lo ha il gesto. Il tuo nome, forse banale perch&egrave; cos&igrave; ci dissero ti chiamavi quando ti portarono a noi. Mi ricordo quel giorno. Avevi sei mesi e scorazzavi per quei prati sconosciuti come se fossero tuoi da sempre. Quintessenza della felicit&agrave;, ecco quello che mi ricordi in quel primo sguardo. Fu amore a prima vista, ed &egrave; ancora amore immutabile ed inviolabile anche se alberghi solo dentro di me e non pi&ugrave; davanti a me. Quel giorno ti avvicinai, mi abbassai alla tua altezza, ti porsi le mie mani da annusare e tu mi allungasti la tua zampa come per suggellare un patto con una stretta di mano. E' che quei tuoi occhi non riesco a scordarli, non voglio scordarli. Lady, un nome che per&ograve; ti calzava, e che non potr&agrave; pi&ugrave; essere banale alle mie orecchie. Il tuo nome su quel foglietto, ed il mio, con l'indirizzo ed il telefono. Non oso annusare quel cilindretto che ti &egrave; stato al collo per anni, troppo pochi in verit&agrave;. Se non trovassi il tuo odore sarebbe come perderti ancora, tu che non ti sei mai persa.<br />
<br />
<img alt=”” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2011/03/ad762bfe9a1743f61e982bb5237e44aa_medium.jpg&#8221; style=”width: 500px; height: 333px; margin: 0pt auto 10px; display: block; text-align: center;” /><br />
<span class=”smarterwiki-popup-bubble smarterwiki-popup-bubble-active” style=”top: 5px; left: 136px; margin-left: -51px; margin-top: -57px; opacity: 0.25;”><span class=”smarterwiki-popup-bubble-body”><span class=”smarterwiki-popup-bubble-links-container”><span class=”smarterwiki-popup-bubble-links smarterwiki-clearfix”><span class=”smarterwiki-popup-bubble-links-row smarterwiki-clearfix”><a class=”smarterwiki-popup-bubble-link” href=”http://search.surfcanyon.com/search?f=nrl1&amp;q=DELIRIO%20DEL%20VENERDI&amp;partner=fastestfox&#8221; target=”_blank” title=”Search Surf Canyon”><img alt=”” class=”smarterwiki-popup-bubble-link-favicon” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2011/01/winter-obeys-traffic-sign.jpg&#8221; /></a><a class=”smarterwiki-popup-bubble-link” href=”http://www.google.com/search?q=DELIRIO%20DEL%20VENERDI&#8221; target=”_blank” title=”Search Google”><img alt=”” class=”smarterwiki-popup-bubble-link-favicon” src=”http://www.google.com/favicon.ico&#8221; /></a></span><span class=”smarterwiki-popup-bubble-links-row smarterwiki-clearfix”><a class=”smarterwiki-popup-bubble-link” href=”http://api3.smarterfox.com/wikisearch/search?q=DELIRIO%20DEL%20VENERDI&amp;locale=it&#8221; target=”_blank” title=”Search Wikipedia”><img alt=”” class=”smarterwiki-popup-bubble-link-favicon” src=”http://static.smarterfox.com/media/wiki-favicon-sharpened.png&#8221; /></a><a class=”smarterwiki-popup-bubble-link” href=”http://duckduckgo.com/?q=DELIRIO%20DEL%20VENERDI&#8221; target=”_blank” title=”Search DuckDuckGo”><img alt=”” class=”smarterwiki-popup-bubble-link-favicon” src=”http://ff.duckduckgo.com/favicon.ico&#8221; /></a></span></span></span></span></span>

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in delirio. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. SemifreddoalCaffe ha detto:

    ci sono sensazioni e odori che rimangono dentro…
    non hai bisogno di sentirli perche fanno parte di te…

  2. invivibile ha detto:

    In quel giardino sarà sempre presente la sua energia finchè ci sarà la tua 🙂
    sospiro, ogni tanto indosso il suo collare, ma non dirlo a nessuno 😉

  3. timeline ha detto:

    occhi lucidi

    Blue

  4. anonimo ha detto:

    ..la fatica a lasciarli "andare"…loro che non ci hanno mai abbandonato, mai tradito, mai deluso…

    ..la fatica di certi brevi istanti, affinchè appunto, in quell'odore..rimangano.

    un abbraccio.

    m.

  5. sysjena ha detto:

    CASSANDRA. Ma molte cose le riponiamo un po' nascoste perchè spesso la mancanza è un dolore maggiore della gioia di quando c'era. :-)))
    INVI. C'è un albero dove lei riposa, ho preso questa abitudine, per un po'.
    BLUE. :-)***
    MONIC. A volte il destino è crudele….lei aveva 6 anni quando se n'è andata…ed un po' continuo a sentirmi responsabile….
    :-))**

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...