<strong><span style=”color: rgb(255, 0, 0);”>DELIRIO DEL VENERDI</span></strong><br />
Mi ha chiesto se lo posso tenere quel micino, perch&egrave; deve andare a fare lo scontrino aldil&agrave; della strada e dice che ha istinti suicidi. Lo prendo in mano, &egrave; piccolo, avr&agrave; tre mesi, forse due, e gli guardo tra le gambe. E' una femmina. E' automatico per me catalogare il sesso dei gatti. Hanno sempre sfruttato questo mio occhio per sapere il sesso dei micini appena nati. A due mesi &egrave; facile, ma io lo trovo facile anche a due giorni. Non mi sono mai sbagliato, ma per me &egrave; come distinguere il verde dal rosso, che non sono daltonico. E' tigrata sullo scuro, ed ha gli occhi color castagna, mai visti cos&igrave;, e le mucose scure. Allunga una zampina ed appoggia i cuscinetti sul mio viso. La lascio fare, mentre sento il suo cuore battere veloce sul palmo della mia mano. Quando ritira la zampa il cuore rallenta un po'. Mi guarda interdetta, ma ora me ne sento responsabile. Non posso metterla gi&ugrave; finch&egrave; la signora non torna. Non la conosco, potrebbe partire a razzo e gettarsi sulla strada trafficata. Ed allora le parlo, le spiego che finch&egrave; non vedr&ograve; la sua padrona a due passi da me la terr&ograve; in mano. Sembra che capisca, ma non sta mai veramente ferma. Probabilmente ha realizzato che non le far&ograve; del male, ma trova quella sorta di immobilit&agrave; poco consona alle sue smanie di giovane gattina. Arriva un altro micetto, bianco e nero ed un po' dinoccolato. Si fa accarezzare. Sembra pi&ugrave; grande, ma forse &egrave; solo pi&ugrave; sgraziato. Lei &egrave; bellissima, perfetta, elegante, morbida. Provo a metterla vicino al presunto fratello, ma vedo che subito si gira verso la strada. La riprendo, ma oramai mi conosce ed il suo cuore batte normalmente. L'attesa si prolunga, ma l'esserino che ho tra le mani la rende un piacevole fare. Poi vedo la signora che torna, e quando &egrave; a pochi metri lascio la gattina. La signora le fa sapere che &egrave; tornata, quelle tipiche frasi che si usano con i bambini piccoli. Ma ci faccio caso solo ora, perch&egrave; sul momento mi sembra assolutamente consona. Dopo tutto ho lungamente parlato anche io con la gattina. Lei ora sta giocando con il presunto fratello. La signora mi consegna lo scontrino. Qualche chiacchiera sulle stufe a legna e poi con i miei schienali di aluker in mano la saluto. Saluto anche la micina.<br />
<br />
<img alt=”” src=”https://sysjena.files.wordpress.com/2011/09/gattino_big_450.jpg&#8221; style=”width: 450px; height: 299px; margin: 0pt auto 10px; display: block; text-align: center;” />

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in delirio. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. timeline ha detto:

    Ma questa cosa del non sbagliare è dovuta ad un sesto senso?

    ho sorriso leggendo…una bella leggerezza, un incedere lento nella bellezza del poco in questo marasma di caos che soffoca e comprime 🙂

    BLue

  2. ioEilidh ha detto:

    E' un animale affascinante il gatto. Io amo i cani ma per ragioni logistiche non posso tenerli e quindi ho optato per i gatti, sono sorprendenti, mi piace soprattutto la loro indipendenza a cui non rinunciano mai , ho adottato un micio rosso poco prima di restare sola e ti assicuro mi fa compagnia.
    Buona domenica

  3. ipsediggy ha detto:

    le hai aperto le gambe?? a una minorenne?? lo sai, vero, che sei suscettibile di denuncia? non ti senti un po' berluscazzonico? eh? eh? eh?
    e poi, lasciatelo dire, dall'alto della mia igorranza: i gatti hanno le zampe, non le gambe!! :-DD

  4. mezzastrega ha detto:

    sono troppo belli i gatti, io non riesco a rinunciarci e man mano che ne sparisce uno ne lascio prendere un altro…
    Ora c'è, oltre al legittimo padrone di casa, sdentato, un micino grigio di un bel grigio tigrato chiaro, che miagola molto e non si sa perchè e gli piace dormire appoggiato sul collo di qualcuno…

  5. sysjena ha detto:

    BLUE. Non lo so…tutti dicono che è difficile, a me invece sembra evidente….non ti so dire…:-)))
    IOE. Anche io sono più per i cani, ma attualmente ho due gatti (ho avuto anche tre cani contemporaneamente…bei tempi quelli). Comunque anche i gatti sanno dare…:-))***
    IPSE. Mai sentito parlare dell'umanizzazione degli amici a 4 zampe ? E' che poi noi abbiamo piede, ginocchio e coscia. Loro solo zampa, e così…pensa che per mia moglie le loro zampe sono i loro piedini…per cui…;-))))
    1/2STRE. Quando ritorno nella casa vuota e li vedo, ho sempre l'impressione che la casa abbia continuato a vivere e non si sia semplicemente sospesa… :-)****

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...