IL RITORNO?

Quasi un anno di sospensione. Come si dice in questi casi? Non ne ho idea, ma forse avverto la necessità di riprendere una consuetudine che mi regalava emozioni, per uscire dalla grigia immobilità di questi tempi. Si, probabilmente lo faccio per me, il che rappresenta una sorta di atto egoistico. Ma in fondo tutto ciò che facciamo ha ripercussioni sul nostro “io” al punto che mi chiedo se non sia assolutamente errato definire come disinteressata una qualsiasi azione. Sarei voluto tornare regalando sorrisi, i miei sorrisi, ed invece mi trovate con le labbra tirate, combattuto tra il desiderio di raccontarvi tutto ciò che non è andato in questo anno, e lo scrupolo di non angustiarvi con fatti che al massimo possono muovere un po’ di empatia, un po’ di sdegno, un po’ di rammarico, un po’ di solidarietà. E’ di questo che ho bisogno? Non lo so, forse si. Sto facendo una lista di quello che è capitato, come su una lavagna, quando si dividevano i buoni dai cattivi. E, mannaggia, i buoni sono così pochi. Al momento di buoni me ne viene in mente solo uno. Partirò da questo. Miki, per chi non lo conosce il mio figlio maggiore, si è diplomato ed ha trovato un posto a tempo indeterminato. Un miracolo in questo periodo. Farà il responsabile dell’ufficio tecnico di una carpenteria metallica, anche se al momento sta vestendo i panni dell’operaio e facendosi le ossa in ogni settore del ciclo produttivo. Di buono c’è che ha capito cosa significa lavorare continuativamente. Sembra una sciocchezza, ma questo lo ha cambiato molto, in positivo. Si è fatto grande. Per le cose negative c’è tempo. Possono aspettare quelle.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cronache marziane. Contrassegna il permalink.

8 risposte a IL RITORNO?

  1. Cassiopea ha detto:

    ho aspettato tanto per leggerti… in questo anno mi sono chiesta cosa ti fosse capitato… e adesso ti leggo così… e mi dispiace.
    invece sono felice per Miki… davvero una bella notizia.
    ah probabilmente ti sarai chiesto ma questa qui… chi è?
    chi mi conosce mi riconosce…
    un bacio grande Sys!

  2. eilidh ha detto:

    Sei tornato!!! quante volte sono passata a controllare il tuo blog, non lo puoi immaginare, non riuscivo a rassegnarmi…
    Volevo mandarti una mail ma non ne avevo il coraggio, per rispetto della tua scelta, i libri di Pavese sono ancora sulla scrivania in attesa di essere spediti, mi sei mancato tantissimo!!!
    Ti abbraccio forte forte da levarti il fiato :-)))

    • sysjena ha detto:

      🙂
      sono una persona educata…alle email rispondo sempre…a meno che non mi propongano qualche pillola blu o roba del genere…;-)
      Sorrido…..se mi guardano chissà cosa pensano…ma non riesco a non farlo.
      Un abbraccione anche a te (che poi è una cosa che in genere si fa in due…)

  3. marilicia. ha detto:

    Non ti conosco, non mi conosci! Sono passata per caso e mi sono fermata a leggerti.
    Non voglio essere invadente ,ma solo augurarti che a quello che racconti, possano seguire tanti ma tanti altri eventi positivi.
    Marilicia.

    • sysjena ha detto:

      Qui non ci sono confini nè barriere. Tutti sono benvenuti, nessuno invade 🙂 .
      Grazie dell’augurio e torna quando vuoi.
      Con lo scrivere ho sempre alleggerito il peso dell’anima. E’ il mio modo di salvarmi e preservarmi.
      A presto
      Andrea

  4. ezraz751 ha detto:

    bentoNNato e grande Miki…almeno 2 buone notizie in questi tempi bui!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...