I sogni

E poi ci sono i sogni infranti. Nel 2010 doveva uscire la raccolta dei miei corti. Alcuni di voi li ricorderanno, i corti. C’era tutto pronto, copertina, layout, e poi l’editore ha chiuso, non prima di avermi venduto 50 copie del mio libro mai uscito. Però mi aveva fatto un bello sconto.
Per una folgorazione, tra il 2010 ed il 2011 ho poi scritto il mio primo romanzo. Un romanzo piuttosto corposo, circa 350 pagine, che ho provato a proporre ad una dozzina di case editrici. In sei mi hanno proposto la pubblicazione ed io scelto quella che mi sembrava la più etica. Dreams Entertainment si chiama. Ora è la Nightmare Entertainment per me. Acquisto di 50 copie sotto forma di donazione. Molta presenza inizialmente e libro che doveva uscire a settembre del 2011. Poi ad ottobre. Lettere del presidente che mi assicurava che la pubblicazione era imminente e tempo che passava. Ed io fiducioso perchè aveva già un ISBN assegnato ed era presente nei siti delle librerie online, anche se erroneamente collocato nel settore della filosofia. I mesi sono passati e poi una lettera che diceva che sarebbe uscito il giorno 5 Maggio 2012. L’ennesima balla, come quella di dichiarare che i loro server erano stati sotterrati dal terremoto (non mi è mai sembrato che a Vercelli il terremoto avesse fatto dei danni, cosa che invece ha fatto a casa mia, per cui anche cattivo gusto). Telefonate ed una caterva di balle e poi il silenzio lugubre. Se fate una ricerca con google il libro lo trovate. Cercate proprio “Filosofia dell’urgenza” e troverete un numero spropositato di link. E così mi ritrovo con un romanzo che è inedito ma non risulta tale. Non mi sarei aspettato un trattamento del genere da una associazione culturale che tra l’altro mi risulta faccia beneficenza, anche se probabilmente con i miei soldi. Ma non è il denaro perso la cosa più dolorosa. E’ come hanno trattato un mio sogno cha fa male, perchè i sogni delle persone andrebbero trattati con infinito riguardo. Ed è come hanno trattato me. Non sono mai riuscito a parlare con il presidente dell’associazione, tale Daniele Cappa, anche se ci ho provato. Probabilmente sarebbe stato più facile parlare con il papa, che quello di adesso mi sembra poi particolarmente disponibile. Non si sono preoccupati di come potevo stare io. Di come ancora sto io.
Nel frattempo l’anno scorso ho scritto un altro romanzo, diverso dal primo. Ma è ancora fermo, perchè dopo due delusioni di quel genere, non vi nego che ho paura.
Io non so se sono un buon scrittore, od uno scrittore mediocre, o cos’altro. Il mio primo romanzo è proprio una sorta di figlio, che mi ha impegnato per 9 mesi, e che ha permesso di estinguere un fuoco che mi aveva bruciato dentro con energia stupefacente. Chi lo ha letto lo ha trovato buono, ma sono persone che mi conoscono, per cui il giudizio ne risente sicuramente. Però ho voluto provare, ma mi sono trovato come un Don Chisciotte. Il secondo romanzo è solo frutto di una idea e l’ho scritto in poco più di due mesi. Anche quello è piaciuto, sempre con le dovute riserve di prima. Tutto questo mi ha bloccato. Ora sto provando ad uscirne, ed ho pensato che riprendere in mano il blog poteva essere uno strumento per ricominciare. Ci sono cose che fanno male, ma che ci teniamo dentro perchè abbiamo l’impressione che siano quasi indebite dal momento che oggettivamente non sono così gravi. Devo ritrovare le energie da investire in questo mio sogno, per provare almeno. Qualunque sarà l’esito finale di questa prova, almeno non si porterà dietro il rimpianto di non aver tentato.

BERTOLASO_2011_TERAPIA...

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cronache marziane. Contrassegna il permalink.

9 risposte a I sogni

  1. eilidh ha detto:

    Mi avevi detto che avevi problemi per la pubblicazione del tuo primo libro ma speravo che tu avessi risolto, comunque nonostante tutto non devi permettere a nessuno di infrangere i tuoi sogni, sono la cosa più importante della nostra vita, meglio soffrire che rimpiangere…
    :-)))

  2. Paolopaoli ha detto:

    Mi piacerebbe tanto che tu insistessi. 🙂

  3. ezraz751 ha detto:

    Hai mai pensato all’autopubblicazione… non ne so molto ma ho sentito di gente che ha avuto un discreto successo! comunque sia non mollare

  4. altrirespiri ha detto:

    prova a chiedere a chi è riuscito a pubblicare… potrebbe darti consigli, o anche solo nomi.

    Le cose andranno bene, vedrai.

    Mezzastrega

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...