Delirio del Venerdi

DELIRIO DEL VENERDI
Giorni si susseguono in ripetizioni successive, in rindondanti, sovrabbondanti pleonasmi. Qualche tacca nuova nell’album dei ricordi, qualche attimo congelato non più su celluloide, ma su silicio, mentre ho l’impressione che tutto vada più velocemente di me. Eppure non arranco, semplicemente vado del mio passo, consapevole che sia decisamente lento. Non arranco, ma l’acido lattico si diffonde lentamente ovunque, mentre cerco di mantenere quell’andatura che mi permetta ancora di scorgere l’attorno. Noto la scia che allunga quello che mi passa accanto, e so che se lui accelerasse od io rallentassi, tutto diventerebbe solo un’impressione ottica di movimento di cui perderei l’essenza del tempo. Talvolta mi rifugio nelle cose ferme, quelle che gratificano l’anima non perchè siano più belle del movimento, ma semplicemente perchè posso guardarle quanto voglio. L’ambizione al momento giace in una capsula criogenica, assieme a qualche sogno. Abbiamo la tecnologia per scongelare qualunque cosa, ma se guardi bene attorno a te, ne vedi tante di capsule abbandonate, perchè quando perdono il creatore, rimangono a galleggiare in un limbo multicolore. Solo quelle abbandonate in vita stanno in un malinconico grigio infinito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Delirio del Venerdi

  1. ezraz751 ha detto:

    “tristeza por favor vá embora”
    animo, animo…thanks God is Friday!!!

  2. sysjena ha detto:

    …è che ho il dentista domani mattina…. 🙂

  3. eilidh ha detto:

    Una volta la primavera ti svegliava dal letargo, la luce i colori, l’idea delle prossime vacanze…
    Ma dove sei finito? dimentica il letargo, la vita è troppo breve per sprecarne anche un secondo…
    Un forte forte abbraccio ;-)))

    • sysjena ha detto:

      ..sono riflessioni scaricanti….forse un po’ cupe perchè della primavera finora si è visto ben poco…io sto bene…tranquilla… 🙂

  4. Paolopaoli ha detto:

    è andata bene dal dentista?

    • sysjena ha detto:

      …meglio non poteva….niente anestesia (che mi fa parecchia paura) e solo ricostruzione senza devitalizzazione…alla fine l’ho convinto… :-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...