Poesia

PAROLE SOLE

Chino il capo, con la bocca chiusa,
che qualunque suono sarebbe di troppo,
mentre le parole vorticano silenziose
come stelle vagabonde senza madre.

Lascio che le dita verghino fogli immaginari
disegnando parole digitali,
nel tentativo impossibile
di assegnare una casa alle stelle.

E le parole rifiutano l’offerta di me,
che mi offro come madre,
ben oltre l’esser padre,
perchè le ho partorite dal grembo.

Rimangono stelle vagabonde orfane,
seppur io le riconosca come mie.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Poesia

  1. ezraz751 ha detto:

    molto bella e molto vera!
    bravo!

  2. sisempre ha detto:

    bellissima!
    scivola lo sguardo sino all’ultima parola senza incontrare alcuna dissonanza …

    a volte capita che le parole riconoscano altri genitori ed allora è come sentirsi parte di un pensiero che si alimenta su più bocche

    bellissima!

  3. Francesca ha detto:

    Le parole son nostre finché le stringiamo tra le mani, poi con più. Quando son pronunciate diventano di chi ci ascolta, legge, guarda.
    Ecco perché le parole silenziose restano più a lungo nostre e possono “vagabondare come stelle”.
    Bellissima la poesia, molto. 🙂
    Il concetto da te espresso, quello di essere padre e madre di un figlio “distaccato”, a me parla di un encomiabile senso di responsabilità verso quel che si dice, parole pensate,parole “pesate”. E’ una immagine che ben si attaglia all’idea che mi sto costruendo di te, una immagine che è un tutt’uno con la capacità di “ascoltare una foglia che cade”.

  4. Francesca ha detto:

    EC: poi non più. Mi scuso per l’errore 🙂

  5. eilidh ha detto:

    Bella poesia!!! Non ti pensavo come poeta…le tue stelle vagabonde hanno dentro l’impronta di chi le ha create (proprio come i figli) ed ora appartengono anche a noi :-))

    • sysjena ha detto:

      Ma davvero non mi pensavi…e si che mi frequenti da molto e ne hai lette, penso molte….
      ..è vero che sono in un perido poco prolifico…(è solo la seconda quest’anno), ma ho avuto periodi molto pieni…come questo :
      Link

  6. Paolopaoli ha detto:

    una casa per le stelle. molto bella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...