Delirio del Venerdi

DELIRIO DEL VENERDI
Il caldo afoso dilata il tempo, mentre mi rendo conto di non aver voglia di scrivere un delirio. Il vecchio ventilconvettore fatica a sputare aria appena fresca, che i 30 gradi sono ancora lì, incollati al rosso della barra del termometro. Approfitto di una pausa, che il mio tempo in questi giorni non soggiace a regole, almeno quello che il dovere mi scippa. Ogni pausa diventa benedizione e maledizione. Benedizione perchè per un attimo ho l’illusione di riappropriarmi del tempo. Maledizione perchè ricomincio a pensare, e non riesco ad evitare il pensiero della mia condizione. Certo, esagerazioni, ma ho bisogno che almeno il mio pensiero si lamenti, per evitare che dello sfogo se ne approprino corpo e voce. Che poi i continui cogitus interruptus rendono assai nervosi. Reduce dall’ennesimo, sento l’irritazione di non averla potuta lasciare dentro, la mente nel delirio, e non aver potuto lasciar fluire tutto il pensiero fino all’ultima goccia. Doppio senso dite? Ma no, solo somiglianza e comunanza, ed appena un pizzico di gioco, che almeno quello mi tira su il morale. In fondo immersi in quest’afa che ci fa sentire tutti più vecchi, l’accensione di un sorriso su un volto è come uno zefiro fresco e rinvigorente. Intanto respiro, penso e scrivo, anche se per la maggior parte del mio tempo sono assente, preso nel vortice delle prestazioni per altri. E scrivere mi fa bene, da sempre, maledettamente bene.

OWikipedia: O (named o plural oes) is the fifteenth letter and a vowel in the ISO basic Latin alphabet.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in delirio. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Delirio del Venerdi

  1. Paolopaoli ha detto:

    Ma non ti sei ancora ‘immerso’ nella tua piscina? Comunque tu sei un genio delle ricerche immagini su google.

    • sysjena ha detto:

      …quando finalmente ho visto l’immagine che reputavo giusta, ho anche pensato che ti sarebbe piaciuta…. 🙂
      …purtroppo la piscina non l’ho in ufficio… 😉

  2. Francesca ha detto:

    Il sorriso è stato sollevato, come da contratto implicito nel post 🙂
    Anzi più di uno, leggendoti, ma non so se mi va di fartelo sapere. Dai non te lo dico, così penserai a un solo sorriso :)))
    Questo post non è un delirio, questa è metafisica del delirio :)…. e si vede, sì, che tu ami scrivere e lo fai molto bene

    • sysjena ha detto:

      ..bè….sono felice….sorridere è come incendiare l’aria attorno…forse una delle più rappresentative manifestazioni di libertà…
      🙂

  3. keypaxx ha detto:

    Io son arrivato a 32 in casa. Una meraviglia.
    Un caro saluto.

    • sysjena ha detto:

      ..io ho una casa di campagna che si mantiene ababstanza fresca…il record quest’anno è 28.1….è in ufficio che lunedi c’erano 33 gradi…poi il clima ci prova….
      Un saluto a te…
      🙂

  4. blue ha detto:

    Concordo con Paolopaoli: sei un genio a trovare immagini….così come sai scrivere dadio 🙂
    ma questo lo sai….

    [qui siamo scesi a livelli accettabili di temperatura…oggi siamo in casa a quota 27.1…ma ieri ci sono stati temporali furiosamente furiosi…]

    lui

  5. altrirespiri ha detto:

    La nuova settimana ha portato un poco di fresco, qui.
    Quindi aspetto il nuovo delirio, perché al resto non so che dire.
    Sei la seconda persona oggi che leggo dire “scrivere mi fa bene”…
    mezzastrega

  6. sysjena ha detto:

    …da sempre scrivo poesie per “alleggerirmi”….la narrativa invece mi regala una sorta di dolce allegria….metodi di salvaguardia….
    🙂

  7. eilidh ha detto:

    Io ero al fresco sulle dolomiti e i miei pensieri avevano tutto lo spazio per sentirsi e farmi sentire libera…almeno loro :-(( visti i miei limiti di deambulazione ) ma è già qualcosa, ho imparato che
    bisogna accontentarsi.
    Se scrivere ti fa stare così bene scrivi per noi così saremo contenti tutti…Perchè non ci fai conoscere le tue poesie?
    Un grande abbraccio

    • sysjena ha detto:

      …sono in una fase decisamente improduttiva…ma vedrai…prima o poi ne riposterò qualcuna….
      Un grande abbraccio a te (limiti di dambulazione?)…

  8. ezraz751 ha detto:

    Ti invio un sorriso… Spero rinfrescante!

  9. sysjena ha detto:

    ..anche rinvigorente… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...